Come rimodernare una cucina classica

Cucina classica

Le cucine classiche sono quelle che da sempre riscuotono il maggior successo. Sono figlie di uno stile senza tempo che resiste, imperturbabile, ai cambiamenti del tempo. L’arredamento cucine classiche è perfetto per tante abitazioni, dalle prime case alle seconde, da quelle inserite nei contesti urbani a quelle in montagna o in campagna. Avere una cucina classica è garanzia di affidabilità estetica che non passa mai di moda.


Perché rimodernare una cucina classica

Perché allora occuparci di come rimodernare una cucina classica? Perché possono esserci diverse esigenze che possono supportare questa decisione. Dalla sostituzione di un mobile o un elettrodomestico all’ampiamento della stanza, passando per una decisione di restyling estetico, capita spesso di voler dare un cambiamento alla propria cucina classica. Se si eseguono dei lavori di ristrutturazione importanti e si decide di unire la cucina classica con il soggiorno, si ottiene un ambiente open space nel quale è opportuno inserire una cucina moderna. Nonostante il fascino meraviglioso dell’arredamento cucine classiche, sono in molti coloro che vogliono dare un tocco di modernità a questo ambiente fondamentale della casa.

Per questo ci si può orientare verso la sostituzione dei mobili cucina classica con alcuni più moderni. Così come dal seguire alcuni accorgimenti che contribuiscono all’opera di ammodernamento. La cucina è tra gli ambienti più importanti e vissuti della casa ed è quindi importante prendere in considerazione il meglio per questo spazio.


Quale cucina classica scegliere per la tua casa

Nella scelta dei migliori modelli di cucine classiche è utile scoprire le tantissime soluzioni messe a disposizione da Arredo3. Troviamo diversi modelli cucine classiche: dalla Gioiosa o Verona (con isola) a Emma e Opera (con penisola), passando per le cucine classiche Asolo o Virginia (lineari). In tutti i casi parliamo di cucine spettacolari dal punto di vista estetico e funzionale, ideali per valorizzare questo ambiente e renderlo bello e funzionale da vivere.


7 consigli utili per ammodernare una cucina classica

Vediamo quindi come intervenire sulle cucine tradizionali, con una serie di consigli utili per poterle rendere più moderne.


L’illuminazione

Può sembrare strano che il primo consiglio utile non riguardi direttamente l’arredamento della cucina. Eppure ogni ambiente della casa non è fatto solo dei mobili. Anche per le cucine neoclassiche e classiche vale lo stesso principio. Per cui è utile, per ammodernare la cucina, partire dall’illuminazione, scegliendo dei punti luce a LED, lampadari moderni e sistemi di illuminazione più sobri e capaci di valorizzare gli spazi più significativi della cucina (piano cottura, tavolo, eccetera). una buona strategia può essere quella di creare un controsoffitto nel quale inserire dei led che accompagnano tutto il perimetro della stanza. L’effetto moderno è assicurato.


Il rivestimento delle ante

Un trucco per raggiungere l’obiettivo di trasformare la cucina classica in una moderna è quello di verniciare il rivestimento delle ante dei mobili. Questo è un lavoro che si può svolgere anche autonomamente utilizzando delle vernici laccate capaci di rendere quell’effetto lucido e riflettente tipico delle cucine moderne.


Le pareti

Quanto detto per i rivestimenti vale anche per le pareti e qui ci si può sbizzarrire in diverso modo. Sia rinfrescando le pareti con vernici e colori più moderni (magari scegliendo di orientarsi verso superfici completamente bianche o nere), ma anche semplicemente rimuovendo le piastrelle o i rivestimenti caratteristici delle cucine tradizionali. Un’alternativa è quella di applicare delle carte da parati, scegliendo uno dei modelli moderni di ultima generazione. Questi sono straordinari sia dal punto di vista estetico che di qualità e resistenza.


Il top della cucina

Il segreto di ogni cucina è il top, il piano di lavoro sul quale ogni giorno ci si diletta per preparare i propri piatti preferiti. L’usura, le dimensioni o anche la distribuzione degli spazi, può non essere più adeguata; ecco quindi che la sua sostituzione rappresenta uno degli step più significativi per l’ammodernamento di questo ambiente. È possibile scegliere tra i classici modelli di top in acciaio INOX, ma anche a versioni in granito, laminato, gres, vetro o ceramica, capaci di contribuire a un fascino unico e indescrivibile per la propria cucina.


La sostituzione degli elementi

Per trasformare le cucine classiche è possibile anche sostituire solo alcuni degli elementi che compongono questo spazio. Il tavolo con le sedie, un elettrodomestico (come il forno o il frigorifero), per non parlare di qualche mobile accessorio, possono aiutare a rendere la cucina più moderna, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Il vantaggio di questo metodo è anche quello di poter procedere per gradi. I mobili cucina classica vengono sostituiti di volta in volta, anche in base alle esigenze economiche, riuscendo ad ammodernare la cucina senza dover sostenere una grande spesa.


L’eliminazione del superfluo

Una delle differenze maggiori tra cucine classiche e moderne è quella della pulizia delle linee. Una cucina classica, infatti, la si riconosce perché ha tutto a vista, dagli accessori agli utensili da cucina. Le cucine moderne, viceversa, sono caratterizzate da uno stile minimal e libero da tutto ciò che non è essenziale. Per ammodernare la cucina, quindi, si può procedere anche in questa direzione, magari valorizzando i ripiani, i cassetti e i mobili nei quali inserire tutto ciò che attualmente, invece, occupa lo spazio pratico e visivo della vostra cucina.


Rubinetteria e maniglie

Un ultimo consiglio riguarda la sostituzione delle maniglie dei mobili e del rubinetto del lavello. Possono sembrare accorgimenti marginali, ma assicurano quel tocco di classe e di modernità che state cercando. La differenza spesso è data anche dai dettagli e valorizzare questi piccoli elementi aiuta a rendere l’insieme migliore e corrispondente alle esigenze del momento.


Rimodernare le cucine classiche: il valore di uno spazio insostituibile

Ogni stanza della casa ha un ruolo insostituibile, ma la cucina rappresenta un luogo strategico e funzionale sia dal punto di vista pratico (alimentare) che sociale. È il luogo dove ritrovarsi, passare il tempo per un caffè, la merenda o un pasto completo. In questo ambiente si accolgono ospiti e si trascorre molto del tempo che si passa in casa. Uno spazio insostituibile che merita un’attenzione particolare, come quella di ammodernamento che gli permette di rispondere sempre puntualmente alle esigenze di chi lo abita.